Il mercato del beauty si muove online

Il mercato del beauty si muove online
Da SMC Consulting in News pubblicato il 17 maggio 2018 0 commenti

Il mercato del Beauty, oggi, vale 10,5 miliardi di euro e lo shopping si fa online. L’ecCmmerce in prodotti beauty registra un incremento annuo del 36% e, secondo le previsioni, continuerà a espandersi. Anche perché le aziende stanno investendo con l’obiettivo di rendere l’esperienza di acquisto online più coinvolgente ed “emozionale”. 

Nel 2017 la quota degli acquisti online di cosmetici sul totale consumi beauty è pari al 4,1%, ovvero 323 milioni di euro, in crescita del 25,2% che è un tasso superiore rispetto alla media dell’eCommerce in Italia. È quanto risulta dalla ricerca di Human Highway, presentata insieme a Cosmetica Italia alla scorsa edizione di Cosmoprof, che, in base alla dinamica di crescita dello shopping su internet, si è spinta a stimare, per l’anno in corso, acquisti online di bellezza per 400 milioni di euro.

Lo studio ha conteggiato un totale di 4,7 milioni di acquirenti beauty, e quasi la metà di questi hanno comprato più di una volta nel corso del 2017. Il potenziale di crescita è ancora alto, perché il 17,2% dei non acquirenti online di prodotti cosmetici si è dichiarato pronto a compiere il primo acquisto online nei prossimi 6 mesi. Quasi il 48% dello shopping sulla rete avviene presso un merchant sul quale si era già acquistato, mentre per più della metà è una nuova esperienza.

Anche i retail stanno cambiando cercando di dare al cliente un’esperienza sempre più esclusiva e mirata, pensiamo a i Brow Bar Benefit delle profumerie Sephora dove è possibile avere servizi personalizzati per ciglia, sopracciglia e consulenza di make-up in 15 minuti,  alle Beauty lounge delle profumerie Limoni dove ci si può rilassare con un trattamento viso o corpo, ai nail bar  o per gli uomini  concedersi una sosta in barberia o dal parrucchiere. 

La parola d’ordine è diventata Shopping Experince sia sul reale che nel virtuale, grazie alle nuove tecnologie digitali, i social, le app, youtube e l’universo di blogger e influencer che hanno stravolto l’approccio con il consumatore e le modalità di acquisto. Secondo i ricercatori le caratteristiche principali per considerare ottimo il servizio d’acquisto online sono prima di tutto le spese di spedizione e consegna gratuite,  prezzo più conveniente che andare nel negozio tradizionale, chiarezza, sicurezza e affidabilità e la possibilità di ricevere campioncini omaggio e mini taglie di altri prodotti da provare.

Il valore degli acquisti online di cosmetica cresce più velocemente del numero di acquirenti online e ciò indica che aumenta la spesa media per acquirente, guidata dall’aumento della frequenza degli acquisti. Il valore dell’eCommerce sul totale degli acquisti è molto variabile in funzione della categoria di prodotto: si va dal 2% dell’igiene orale, al 6% dei Profumi fino al 10% dei prodotti per il trucco delle mani.

L’online influenza anche chi preferisce comprare i cosmetici nei negozi tradizionali: il 35% di questi consumatori ha visitato il sito dei prodotti che acquista, nel 31% dei casi li ha cercati su Internet, ha confrontato i prodotti con un comparatore (14%) o ha letto commenti e valutazioni sui social (10%). Secondo Fusina, le catene di negozi di cosmetica si stanno accorgendo che nei propri negozi arrivano clienti già informati e più consapevoli delle alternative, di prodotto e di canale, che l’online propone alla loro attenzione. Il 92% dei visitatori dei punti vendita porta con sé un cellulare connesso a Internet e ogni 100 acquisti tradizionali 7,3 sono associati a un ruolo dello Smartphone che il consumatore giudica determinante per la propria decisione.

Per questo motivo oggi l’83% delle insegne del retail tradizionale di cosmetica rende possibile comperare online, il 44% propone un’App che nel 22% dei casi può essere usata in negozio per supportare l’acquisto tradizionale.

Fonte: Human Highway

 

Condividi su