Skip to main content
BlogEventi

Il mercato ecommerce in Italia: a che punto siamo?

By 16 Giugno 2022No Comments
Tempo di lettura
2 minuti
mercato ecommerce in Italia

Al Museo Enzo Ferrari si è parlato di mercato ecommerce in Italia. E non solo.

L’appuntamento, dedicato al mercato ecommerce in Italia, è stato un bel confronto che ha avuto come protagonisti il nostro Business Development Manager Matteo Coeli e il Senior Channel Account Manager di BigCommerce, Giuseppe Giorlando

Tra le persone che hanno partecipato ci sono state anche Eleonora Chioda, già direttrice di Millionaire e co-autrice dei libri “Silicon Valley” e “Startup” (Hoepli) e Veronique Blasi, conduttrice dell’evento.

L’appuntamento è stato una panoramica sullo stato attuale dei fatti e un’occasione di confronto su temi più specifici.

Una cosa è certa: l’ecommerce italiano ha ancora della strada davanti a sé.

Sì, il mercato ecommerce in Italia, nonostante l’incremento dovuto ai mesi di pandemia, può ancora crescere moltissimo.
A sostenerlo non sono semplici supposizioni, ma percentuali: in Spagna, ad esempio, le vendite online raggiungono circa il 18-32%, mentre in Germania il 18-34%. Il Bel Paese resta tra il 10 e il 15%, con un margine di miglioramento ancora ampio (fonte: “The future of B2B e-commerce: online platforms” di Euromonitor International in collaborazione con Alibaba.com). 

Le aziende italiane possono fare molto, in fatto di business online, conquistando una posizione e rafforzandola nel tempo. Per riuscirci, però, devono essere disposte a lavorare in un certo modo. 

Il mercato ecommerce in Italia: cosa comporta a livello pratico?

Le imprese, ad esempio, devono superare la diffidenza verso l’online dovuta alla paura di scontrarsi con le strategie dei rivenditori.
La verità è che i giusti strumenti digitali fanno sì che l’ecommerce migliori il rapporto tra azienda, agenti e rivenditori. Questo accade perché si semplificano quei processi che altrimenti prevederebbero il cartaceo, ad esempio, dunque la possibilità di errore umano. 

Il rapporto con le persone, nell’online, non viene messo in secondo piano. L’importante è puntare su un’alta personalizzazione per migliorare il rapporto azienda-cliente.

Prioritario, nell’ambito del mercato ecommerce in Italia, è offrire a chi acquisti in ambito B2B le stesse dinamiche del B2C. I professionisti che comprano online, infatti, hanno bisogno di trovare la stessa sicurezza e la stessa efficienza, sapendo di poter contare anche sul mobile.
Le aziende sono quindi tenute a conoscere ciò che ci si aspetta da loro e a rispondere adeguatamente alle richieste odierne. 

La personalizzazione, come già detto, è senza dubbio un fattore centrale, così come la velocità di evasione degli ordini e la capacità di raggiungere i professionisti attraverso più canali di vendita.
Affidarsi a un team di esperti è quanto di meglio si possa fare per il raggiungimento di tutti questi obiettivi.

Insieme possiamo fare moltissimo per la tua azienda!

Stando a quanto riportato in occasione della fiera milanese di Netcomm appena svoltasi, quest’anno il mercato ecommerce in Italia supererà i 45 miliardi di euro. Affinché questa crescita possa mantenersi costante, è importante che le aziende abbiano gli strumenti giusti coi quali affacciarsi a questo tipo di mercato.

La piattaforma di BigCommerce, altamente scalabile e flessibile, permette a qualsiasi realtà imprenditoriale di essere online in 3 o 4 mesi, e di vendere ovunque secondo un approccio multicanale.
Se a una prestazione di questo genere si aggiunge l’esperienza del team di SMC Consulting, in grado di guidare ogni realtà imprenditoriale lungo il percorso di creazione e consolidamento di una buona presenza digitale, i buoni risultati sono ancora più a un passo.

Mettiti in contatto con noi per un confronto diretto. Analizzeremo la tua azienda senza alcun impegno e ti indicheremo i giusti passi da compiere per poter concretizzare con successo il tuo business online.