NewsNewsUncategorized

UN NUOVO MARKETING PER NUOVI UTENTI

By 16 Settembre 2020 No Comments
Tempo di lettura
3 minuti

Come diceva Darwin “sopravvive chi si adatta alle circostanze, chi riesce a trovare opportunità anche nella crisi”, i consumatori hanno cambiato abitudini a causa del periodo di lockdown prima e del distanziamento sociale poi, consuetudini che possiamo immaginare persisteranno, creando la necessità di ridefinire le strategie di marketing aziendale.

Sono state molte le ricerche condotte negli ultimi mesi sulle nuove abitudini dei consumatori e il dato più significativo che emerge è che i fattori a cui si darà maggior valore saranno: la prossimità della filiera produttiva, la fiducia che i brand sapranno comunicare, i prodotti bio e i servizi etici.

In questo contesto si inserisce la CMO Survey condotta da Deloitte, un sondaggio a cui rispondono 250 Chief Marketing Officer (CMO) italiani, proprio con l’obiettivo di tracciare nuove regole e nuovi codici per rispondere alle nuove esigenze.

Secondo quanto emerge dalle risposte ottenute, sono tre i punti su cui il NUOVO MARKETING dovrà focalizzarsi: investimenti per la digitalizzazione, lavoro agile e riscoperta del brand “Made in Italy”.

Una comunicazione Human Centrica, dedicata a consumatori più attenti e consapevoli, che sono più portati verso scelte di lungo periodo e alla ricerca di Brand capaci di trasmettere trasparenza e sostenibilità nella scelta delle materie prime e nella mission e tutte rigorosamente “Made in Italy”.

Ma quali saranno, quindi, le nuove tendenze del marketing?

Intelligenza artificiale: I consumatore oggi sembra essere più incline ad accettare soluzioni che implicano l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per risolvere le nuove problematiche.

Integrazione di Martech: Per restare al passo con i comportamenti dei consumatori e con i numerosi canali di comunicazione che vengono usati, i Marketer moderni dovranno implementare specifiche tecnologie, le cosiddette MarTech (Marketing Technologies), per gestire numerose attività: dalle DEM/Newsletter ai Social Media passando per le App. Questa tecnologia aiuta a mappare, archiviare, analizzare e agire sui dati a disposizione in modo da non far perdere informazioni preziose.

SEO sempre aggiornato: Google modifica continuamente il suo algoritmo in base agli interessi degli utenti, quindi è necessario adattare continuamente la strategia SEO alle nuove direttive. Bisognerà comprendere gli interessi, i comportamenti di ricerca e le tendenze del mercato di Google.

Utilizzare il Marketing “Conversazionale”: È ormai indiscusso il grande utilizzo di assistenti vocali per effettuare ricerche e acquisti, in questo contesto è importante ottimizzare il sito web per la ricerca vocale, personalizzare le interazioni con gli utenti e fornire, se si riesce, inviti all’azione specifici per il cliente.

Utilizzare il Marketing “Esperienziale”: Le foto e le descrizioni del prodotto sono si utili ma diventa sempre più importante riuscire a dare anche un’esperienza, tramite eventi live e Vlog, per coinvolgere e mostrare quanto e come il nostro prodotto e utile nella vita quotidiana dell’utente.

Ottimizzare il sito per il mobile: Secondo gli ultimi studi, più del 50% del traffico online proviene da mobile, quindi bisogna assicurarsi che i siti siano ottimizzati completamente per il mobile prendendo in considerazione il tipo di contenuto, le funzionalità, il tempo di caricamento e di navigazione.

Rendere più empatica la comunicazione: Gli ultimi avvenimenti hanno dimostrato che un approccio più olistico e personale nella comunicazione aumenta la fiducia nel brand degli utenti, rendendoli quindi più disponibili all’acquisto.

Conclusione

Le crisi, anche se temporanee, provocano imprevisti e cambiamenti che devo essere intercettati e compresi. Nuove realtà che ridefiniscono le regole della comunicazione richiedendo più flessibilità e apertura all’innovazione tecnologica, oltre e una più studiata personalizzazione per clientela e contesti, in un’ottica Ominicanale.

Vuoi comunicare meglio con la tua clientela?

Contattaci

Leave a Reply