News

I regali di Natale si comprano online

By 5 Dicembre 2017 No Comments
Tempo di lettura
2 minuti

Cresce sempre di più il numero di consumatori che si rivolge all’online per fare gli acquisti del Natale, attività che spesso è considerata stressante, ora è vissuta con tranquillità, da casa propria o dove ci è più comodo, e spesso si riesce anche a risparmiare qualcosa.

A dircelo è Deloitte nella sua “Xmas Survey 2017”: a fronte di una media europea di 445 euro, l’Italia sarà il terzo mercato di spesa più alto in Europa (con 528 euro, contro i 506 del 2016), dietro a Spagna (con 632 euro) e UK (con 614 euro). Parlando di multi-canalità, secondo la ricerca il negozio fisico resterà predominante, per gli italiani più che per gli europei, ma si registrerà un’importante crescita del mondo online: sempre secondo la survey, la spesa online in Italia segnerà un +16% rispetto al 2016 (più del doppio della media europea).

Pur restando al secondo posto rispetto agli utenti maschi (al 56,3%), cresce di anno in anno la percentuale di utenti donne (lo scorso dicembre al 43,6% rispetto ad una media intorno al 42%) e l’uso dello smartphone (dalla media del 47,3% ad una percentuale oltre il 50% nel mese di Natale) nelle intenzioni di acquisto manifestate prima delle feste, questo è quanto invece ci racconta idealo, il portale internazionale comparatore di prezzi.

Gli acquisti natalizzi si sono ormai spalmati da novembre a poco prima delle feste, con si qualche momento di picco, ma molto meno rispetto al passato, grazie anche al diffondersi del Black Friday e Cyber Monday.

Secondo le indagini del portale, le categorie di prodotto più gettonate per gli utenti italiani in vista del Natale 2017 saranno:

  • Informatica ed elettronica di consumo (con particolare attenzione per gli immancabili smartphone, ma anche per TV, fotocamere, smartwatch, tablet e notebook);
  • Gaming (giochi in scatola e “grandi classici”, insieme a videogame e console di gioco);
  • Arredamento ed elettrodomestici per la casa (dai grandi elettrodomestici fino ai robot da cucina e alle telecamere di sorveglianza);
  • Abbigliamento e scarpe (con focus sulle sneakers più alla moda);
  • Salute, Bellezza & Benessere (in crescita per lo shopping online negli ultimi anni).

 

Fonte: Deloitte, Idealo