News

il 16% delle compagnie europee vendono online

By 3 Gennaio 2018 No Comments
Tempo di lettura
< 1 minuto

Circa una società europea su sei che impiega almeno dieci persone ha venduto prodotti e/o servizi online lo scorso anno. Tra queste società, quasi tutte hanno venduto  all’interno dei confini nazionali, mentre meno della metà ha venduto a clienti situati in altri Stati membri dell’ UE. Oltre un quarto ha venduto a clienti extra UE.

Questo è quanto si evince dalle statistiche diffuse da Eurostat, il quale rileva che la quota delle imprese dell’ UE che effettuano vendite via web è aumentata dal 12% nel 2010 a circa il 16% nel 2014. E da allora è rimasto relativamente stabile .

Il 97% delle aziende dell’ UE che hanno venduto online lo scorso anno, lo ha fatto a clienti nel proprio paese, mentre il 44% ha venduto a clienti residenti in altri paesi che fanno parte dell’ Unione Europea. E il 28% ha venduto anche a clienti extracomunitari.

L’ Unione europea sta tentando di unificare i mercati digitali creandone uno unico , in cui l’ acquisto online può essere semplice e agevole come l’ acquisto di qualcosa da un negozio fisico al dettaglio, indipendentemente dal luogo in cui il cliente è all’ interno dell’ Unione europea.

 Tuttavia il 38% ha segnalato problemi nelle vendite ad altri paesi dell’ UE, quasi due aziende su cinque che vendono online ad altri Stati membri dell’ UE hanno segnalato difficoltà in tal senso. Ciò è dovuto principalmente ai costi di consegna e/o alle barriere linguistiche. Anche l’ adattamento dell’ etichettatura dei prodotti e/o motivi giudiziari relativi, ad esempio, alla risoluzione di reclami e controversie sono stati tra i motivi più comuni per cui le aziende hanno segnalato difficoltà nelle loro vendite sul web.

 

Fonte: Eurost