News

Il Mobile Payment fa crescere le aziende

By 4 Aprile 2017 No Comments
Tempo di lettura
2 minuti

Secondo lo studio “Future of Money”, condotto per NTT DATA e Ingenico ePayments da Oxford Economics e Charney Research, le aziende che crescono più in fretta sono spesso quelle che utilizzano e pubblicizzano tra i vari metodi anche il Mobile Payment.  L’indagine condotta su un totale di 2.300 aziende e consumatori in tutto il mondo, ha rilevato che il 42% delle aziende che hanno una crescita annuale del fatturato superiore all’11% propone una app che supporta acquisti e pagamenti, mentre solo il 32% di chi cresce più lentamente ne dispone.

Uno su tre degli intervistati crede che il Mobile diventerà la forma più usata di pagamento nei prossimi 10 anni e allo stesso tempo il 70% di questi si preoccupa della sicurezza dei dati. Le aziende, quindi, dovranno confrontarsi e fronteggiare questo nuovo crescente bisogno non trascurando di evidenziare la sicurezza dei movimenti e del trasferimento dati.

Secondo la nuova edizione dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce della School of Management del Politecnico di Milano, presentato in occasione dell’evento “Il Mobile Payment & Commerce alla conquista del mondo”, il mercato italiano nel 2016, dietro alla calma apparente, ha registrato segnali incoraggianti: finalmente gli esercenti italiani mostrano maggior interesse ad accettare pagamenti tramite Mobile Payment e i consumatori appaiono sempre più propensi ad usarli.

L’acquisto di prodotti e servizi attraverso il telefono cellulare (Mobile Payment & Commerce), sia attraverso app e Mobile site che utilizzando lo smartphone in modalità di pagamento proximity (NFC, QR code e geo-localizzazione), cresce del 63% e raggiunge i 3,9 miliardi.
Questa componente è trainata soprattutto dalla crescita del 63% di chi effettua l’intero processo di acquisto online (Mobile Remote Commerce), che raggiunge i 3,3 miliardi di euro di transato (valeva 2 miliardi nel 2015), pari a circa il 17% del totale transato eCommerce (nel 2015 rappresentava il 12%), con questo tipo di acquisti che fa segnare il proprio picco nei mesi festivi di agosto e dicembre.

Si stima che nei prossimi tre anni il Mobile Remote Commerce potrà raddoppiare e valere tra i 6,7 e i 7,7 miliardi di euro, grazie ad iniziative mirate a coinvolgere anche quelle categorie di acquisti generalmente più associate al PC.

Fonte: TT DATA e Ingenico ePayments da Oxford Economics e Charney Research, Osservatorio Mobile Payment & Commerce della School of Management del Politecnico di Milano